English Version


FLASH NEWS

Nuovo trattamento per la scoliosi dell’adolescenza.

(21/02/15) Un team di ricercatori spagnoli, francesi e tedeschi sta lavorando su StimulAIS, un progetto di ricerca finanziato nell’ambito del 7° Programma Quadro della Comunità Europea (numero di riferimento: 315327) che si pone l’obiettivo di sviluppare un dispositivo per il trattamento alternativo della scoliosi idiopatica dell’adolescenza (Ais) attraverso l’elettrostimolazione dei muscoli rotatori profondi paraspinali.

Stampa 3D per una chirurgia sempre più paziente-specifica.

(20/02/15) Tra le applicazioni della stampa 3D al mondo medico, ve ne sono di molto interessanti anche per l’ambito chirurgico. Alcune saranno presentate durante il Primo Meeting Italiano di Stampa 3D nel Medicale e in Ortopedia e Traumatologia, che si terrà a FieraMilanoCity il 5 marzo nell’ambito della fiera 3D Print Hub, a cura del prof. Ferdinando Auricchio e Stefania Marconi di Proto-lab, laboratorio di prototipazione del Dipartimento di Ingegneria Civile e Architettura dell’Università di Pavia.

Valenza riabilitativa della stimolazione elettrica non invasiva.

(19/02/15) Dai primi del ‘900 è noto che alcune aree del cervello, in particolare quelle parietali posteriori dell’emisfero sinistro di persone destrimani, sono coinvolte nella programmazione del movimento, ovvero stabiliscono i movimenti successivi nella sequenza corretta per effettuare un movimento complesso: per esempio salutare con la mano.

Si all'orario dei medici secondo direttiva Europea. Dal 2015.

(21/11/14) Pubblicata nei giorni scorsi in Gazzetta ufficiale la legge 30 ottobre 2014, n. 161 "Disposizioni per l’adempimento degli obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia all’Unione europea" – Legge europea 2013 –bis

Strutture sanitarie inadeguate: La Cassazione dalla parte dei medici

(19/11/14) I medici non rispondono di omicidio colposo se la causa della morte del paziente va ascritta alle carenze organizzative della struttura sanitaria (sentenza n. 46336/14).

Responsabilità penale per rifiuto di visita e ricovero urgente

(17/11/14) Con la sentenza del 5 novembre 2014, n. 45844,  la Corte di Cassazione precisa i presupposti che configurano la responsabilità penale del sanitario per rifiuto di atti d'ufficio: la sussistenza di una situazione di urgenza effettiva e reale che deve far ritenere indifferibile l'intervento del medico, anche in assenza di esplicita richiesta;  e il rifiuto del medico a compiere l'attività fondamentale di accertamento delle condizioni fisiche, cioè la stessa visita finalizzata alla preliminare diagnosi.

L’osteopatia è attività sanitaria praticabile solo da professionisti sanitari

(04/11/14) Il Ministero della Salute ha risposto all’interrogazione parlamentare dell’On. Binetti riguardo chiropratici e osteopatia. Relativamente alla seconda, di cui riportiamo il testo, il Ministero ha le idee chiare: l’osteopatia è attività sanitaria e come tale può essere esercitata solo da professionisti sanitari regolarmente abilitati tramite il superamento dell’esame di Stato.

Approvato a Torino il nuovo codice di deontologia medica

(23/06/14) Partecipazione, critiche e consensi essenziali al raggiungimento di un nuovo Codice che attesta la complessità delle questioni trattate, amplificata da una profonda crisi di sistemi e di valori, che non può e non deve ridursi a un pensiero unico. Per questo si tratta di una rivoluzione epistemologica sempre in atto, di un cammino che è stato lungo ma che rimane aperto.

Nasce NUSA, Fondazione per l'integrazione delle cure primarie con la rete dei servizi sanitari

(21/06/14) Semplificare le attività, velocizzare i processi e allineare i comportamenti. Sono gli obiettivi della Fondazione NUSA (Nuvola per la sanità) costituita da FIMMG (Federazione italiana medici di medicina generale) e Federsanità ANCI (Associazione nazionale Comuni italiani) per concretizzare la volontà comune di collaborare nell’ambito della creazione di infrastrutture info-telematiche per la gestione delle cronicità nelle cure primarie e nella sanità pubblica e favorire, così, modelli di cooperazione applicativa omogenei e standardizzati.

Dal 2009 al 2013 oltre 5.000 medici italiani sono emigrati all'estero

(12/05/14) Walter Ricciardi, direttore dell’Osservatorio nazionale sulla salute nelle Regioni Italiane, durante la presentazione del Rapporto Osservasalute 2013, ha commentato questa notizia con toni piuttosto duri: “Non se ne stanno andando per scelta o di propria volontà - ha detto - ma è il sistema che li sta cacciando”.

Fondi Europei per i medici

(09/05/14) L' Unione europea dà la possibilità ai professionisti, quindi anche ai medici, di beneficiare di fondi europei.

L'esercizio fisico in gravidanza potenzia il cervello del bambino

(15/01/14) Venti minuti di moderato esercizio fisico tre volte alla settimana durante la gravidanza possono potenziare lo sviluppo del cervello del bambino. Sono questi i risultati di uno studio condotto dalla University of Montreal e dall'ospedale pediatrico CHU Sainte-Justine.

A Mantova si valuta una nuova terapia contro gli ictus gravi

(29/11/13) Dal Carlo Poma di Mantova una nuova terapia contro gli ictus più gravi. Il reparto di Neurologia dell’ospedale di Mantova, in collaborazione con l’Università di Nottingham, sta per avviare un nuovo studio che coinvolgerà dai 300 ai 400 pazienti.

Dal Campus biomedico un nuovo studio sulla riabilitazione post ictus

(12/11/13) Riavviare i neuroni, come in un pc, per poter tornare a girare una chiave o sfogliare le pagine di un libro anche ad anni di distanza da un ictus.

Dal San Raffaele un guanto robotico per la riabilitazione

(02/11/13) E’ stato presentato dall’ospedale San Raffaele SCRIPT (Supervised Care and Rehabilitation Involving Personal Tele-Robotics) un guanto robotico per la tele-riabilitazione del polso e della mano dei pazienti colpiti da ictus.

Per l'OMS non c'è relazione tra vaccini ed autismo

(19/10/13) L’Oms, che ha appena pubblicato sul suo sito un ‘vademecum’ aggiornato sulla malattia, afferma che non c’è nessuna prova scientifica sul fatto che i vaccini siano relazionati all’autismo, anzi, tutti gli studi condotti finora escludono questa connessione.

Per il dolore alla schiena una soluzione salina è più efficace degli steroidi

(02/10/13) Nel trattamento del dolore cronico alla schiena è risultata più efficace una semplice soluzione salina (o fisiologica) che non gli steroidi.

La vitamina B diminuisce il rischio di ictus

(25/09/13) I ricercatori cinesi dell’Università di Zhengzhou hanno condotto uno nuovo studio revisionale evidenziando che adeguati livelli di vitamine del gruppo B possono contribuire a ridurre il rischio ictus

Un farmaco contro le disfunzioni epatiche è efficace anche contro il Parkinson

(14/09/13) L'udca, acido ursodesossicolico, base per alcuni farmaci comunemente impiegati per alcune disfunzioni del fegato, potrebbe rappresentare una cura contro il Parkinson

Il sonno aumenta la produzione di alcune cellule cerebrali

(05/09/13) Secondo uno studio pubblicato sul Journal of Neuroscience, dormire protegge il cervello ed aumenta la produzione di alcune cellule cerebrali

Il sonno irregolare nella prima infanzia danneggia il cervello

(12/07/13) Dormire in modo irregolare durante la prima infanzia, soprattutto intorno ai 3 anni, potrebbe ridurre l'energia cerebrale dei bambini e avere effetto a catena anche per l'intera vita.

Autismo: gli anticorpi materni influenzano l'apparato cognitivo

(05/07/13) Un gruppo di ricercatori della University of California di Davis ha scoperto che l'esposizione prenatale a specifiche combinazioni di anticorpi che si trovano solo nelle madri di bambini autistici porta a cambiamenti nel cervello che danneggiano il comportamento e lo sviluppo.

La percezione multisensoriale: l'asincronia tra vista e udito

(01/07/13) Un articolo pubblicato su New Scientist di un ricercatore della City University di Londra evidenzia che, persone apparentemente sane, possono avere uno sfasamento tra l'udito e la vista, che nei casi più gravi le può portare a sentire ciò che dice una persona prima di veder muovere le labbra.

I ripetitori radio sono responsabili di molti casi di tumori

(28/06/13) Secondo una ricerca brasiliana sugli effetti dell’esposizione alle radiazioni dei ripetitori radio esiste un collegamento diretto tra i decessi per cancro e le reti mobili cellulari nella zona di Belo Horizonte, la terza città del Brasile.

Ufficializzato il parere del Consiglio Superiore della Sanità sulle sigarette elettroniche

(12/06/13) Il Consiglio Superiore di Sanità ha reso al Ministro un parere in merito alla eventuale collocazione delle sigarette elettroniche contenenti nicotina tra i medicinali, pur in assenza di una esplicita destinazione d’uso in tal senso (medicinali “per funzione”), nonché su una metodologia per la valutazione della pericolosità di tali articoli messa a punto dall’Istituto superiore di Sanità

Telethon promuove uno studio sulla rigenerazione dei muscoli

(05/06/13) Rigenerare i muscoli danneggiati grazie a un'impalcatura molecolare a base di collagene VI. E' quanto suggerisce uno studio finanziato da Telethon e pubblicato su Nature Communications dal gruppo di ricerca coordinato da Paolo Bonaldo, professore di Biologia cellulare all'Università di Padova.

Dal Veneto uno studio sull'atrofia muscolare spino-bulbare

(27/05/13) Uno studio condotto dal dottor Gianni Sorarù dell'Università di Padova ha rivelato che l'uso del clenbuterolo, un comune antiasma, può curare una patologia rara e invalidante: l'atrofia muscolare spino-bulbare.

Un microchip biologico e trasparente ripara i neuroni difettosi

(10/05/13) I ricercatori del Cnr di Bologna hanno messo a punto un microchip trasparente, biocompatibile ed organico - quindi con un basso rischio di rigetto - capace di "parlare" e interagire con il funzionamento dei neuroni.

Scoperto perchè i neuroni non si rigenerano negli anziani

(03/05/13) I neuroni, in età avanzata, perdono la loro capacità di rigenerarsi. Gli scienziati della Cincinnati Children’s Hospital Research Foundation hanno scoperto che questo processo è in parte causato dall’interazione fra un particolare microRna, conosciuto come let-7 e un gene chiamato lin-41.

Identificato l'inizio della coscienza percettiva dei neonati

(22/04/13) I ricercatori del Laboratoire de Sciences Cognitives et Psycholinguistique di Parigi hanno scoperto un segnale nel sistema nervoso dei bambini che identifica in modo affidabile l'inizio della coscienza percettiva, ossia la capacità di vedere e ricordare le cose viste, che negli infanti comincerebbe già a 5 mesi.

Un tatuaggio sul cervello permetterà di controllare le protesi artificiali

(11/04/13) In futuro, un tatuaggio elettronico permetterà di controllare protesi artificiali, verificare l'evolversi di malattie come l'Alzheimer o la depressione o monitorare in tempo reale l'andamento di una gravidanza. Questa almeno è la speranza del team di ricercatori della University of California di San Diego che tre anni fa ha realizzato il primo e-tattoo, un chip, non più spesso di un capello, in grado di misurare l'attività elettrica dell'organismo.

A Torino il primo impianto italiano di un dispositivo per la neurostimolazione midollare

(14/03/13) Presso l'ospedale Molinette dell'Azienda Città della Salute e della Scienza di Torino, è stato installato, per la prima volta in Italia, il primo dispositivo di neurostimolazione midollare indicato per il trattamento del dolore cronico, compatibile con la Risonanza Magnetica Integrale (MRI).

Anche una singola commozione porta danni permanenti al cervello

(05/03/13) Secondo uno studio della New York University, pubblicato su Radiology, una singola commozione cerebrale può causare danni permanenti al cervello.

Stretching e cuscini correggono le deformità delle teste dei bambini

(28/02/13) I genitori che usano gli esercizi di stretching e i cuscini speciali possono correggere le deformità della testa dei bambini che si creano spesso quando i neonati stanno nella stessa posizione per molto tempo.

La stimolazione cerebrale profonda migliora i sintomi dell'autismo

(19/02/13) La stimolazione cerebrale profonda ha migliorato i severi sintomi autistici di un bambino. Il trattamento che si basa su elettrodi impiantati profondamente nel cervello gli ha permesso finora di vivere una vita più normale.

L'autismo è diagnosticabile già a sei mesi

(05/02/13) Una ricerca dell'Università di Yale pubblicata sulla rivista Biological Psychiatry ha scoperto che è possibile rilevare i deficit di attenzione a partire dai sei mesi di vita nei bambini che svilupperanno col tempo i disturbi dello spettro autistico.

Dagli Usa un farmaco che ripara le lesioni cerebrali

(22/01/13) Un farmaco, somministrato entro le prime 4 ore dall’infortunio, potrebbe aiutare i pazienti paralizzati a camminare di nuovo. Sperimentato sui topi che non potevano camminare autonomamente per una paralisi agli arti inferiori, il risultato è emerso evidente: le cavie si muovevano con “passi ben coordinati”.

La UE punta a sconfiggere l'osteoporosi con l'uso biologico degli organismi marini

(22/01/13) L'Ue ha avviato un progetto integrato su vasta scala per combattere l'osteoporosi sviluppando nuovi farmaci a partire dagli organismi marini. Il progetto, chiamato "BlueGenics", coinvolge un team internazionale di ricerca coordinato da Werner E.G. Muller dell'Istituto di chimica fisiologica del Centro medico dell'Universita' di Magonza.

I nuovi LEA sono online

(08/01/13) Sul sito del Ministero della Salute è stato pubblicato l’aggiornamento dei LEA (Livelli Essenziali di Assistenza), secondo quanto stabilito dal Ministro Renato Balduzzi: le novità sono state approvate entro il 31 dicembre 2012 e ora è previsto l’invio della nuova documentazione al Ministero dell'Economia e delle Finanze.

La spastina gioca un ruolo nella ricrescita dei nervi

(08/11/12) I ricercatori della Penn State e della Duke University, Usa, hanno identificato un gene coinvolto nella rigenerazione dei nervi dopo danni o ferite. Lo studio che ha portato alla scoperta ha previsto una serie di esperimenti sul moscerino della frutta, la Drosophila, in cui i meccanismi molecolari che regolano la crescita e la riparazione dei nervi sono gli stessi presenti nell'uomo.

L'atttività fisica regolare allontana la demenza

(02/11/12) Un'attività fisica regolare potrebbe aiutare i più anziani a ridurre le probabilità di soffrire di demenza. Un nuovo studio pubblicato sulla rivista Stroke ha mostrato che gli anziani non disabili che regolarmente facevano esercizio fisico riducevano il rischio di malattie legate alla demenza vascolare del 40% e il peggioramento cognitivo del 60.

Verifica annuale per tutti i medici inglesi

(27/10/12) In Gran Bretagna tutti i medici pubblici verranno esaminati ogni anno, e ogni cinque anni verrà deciso se sono ancora in grado di esercitare la professione. Lo ha annunciato il segretario alla Salute Jeremy Hunt durante un'intervista alla Bbc.

Dall'industria automobilistica un metodo per tagliare i tempi di intervento post ictus

(26/10/12) Un processo sviluppato per aumentare l'efficienza e la produttività nella produzione delle auto Toyota è stato utilizzato con successo per migliorare il trattamento degli ictus in un ospedale statunitense, riducendo il tempo tra l'arrivo in ospedale e il trattamento.

Gli ecografi si trasferiscono su smartphone e tablet

(25/10/12) Ecografi su smartphone e tablet saranno presto componenti di indispensabili e di routine per gli esami del medico internista che, appoggiandoli sul corpo del paziente, potra' esaminare in tempo reale e con elevata precisione le malattie di collo, torace, cuore e addome con un'ecografia.

Cellule staminali riprogrammate: Gurdon e Yamanaka vincono il Nobel per la medicina 2012

(10/10/12) Sono il britannico John B. Gurdon e il giapponese Shinja Yamanaka i vincitori del Premio Nobel 2012 per la Fisiologia e la Medicina, appena annunciati a Stoccolma.I due scienziati sono stati premiati per la scoperta delle cellule staminali riprogrammate diventando pluripotenti, le cosiddette Ips, staminali pluripotenti indotte.

Nuova scoperta sui meccanismi di coordinamento dei movimenti nell'ictus

(08/10/12) Un nuovo studio dell’IRCCS San Camillo di Venezia, condotto assieme al Mit, Massachussets Institute of Technology e all’Harvard Medical School, fa luce sui meccanismi di coordinamento dei movimenti nei pazienti colpiti da ictus.

Esito positivo per un trapianto di femore da cadavere al CTO di Roma

(02/10/12) Nei giorni scorsi, presso l’ospedale C.T.O. Alesini di Roma, è stato eseguito un intervento chirurgico innovativo per la riparazione di fratture complesse.

E' nel DNA il segreto per la prevenzione dell'ictus cerebrale

(14/09/12) Uno studio pubblicato su Nature Genetics ha evidenziato come il numero di infarti cerebrali dovuti a stenosi o occlusione dei grossi vasi, che costituisce circa il 25% di tutti gli ictus, potrebbe essere ridotto grazie alla scoperta.

L'abilità cognitiva associata al dormire troppo o troppo poco

(07/09/12) Per mantenere giovane il cervello non bisogna dormire piu' di 9 ore al giorno o meno di 5. Lo sostiene uno studio presentato al meeting della Alzheimer's Association a Vancouver, secondo cui le abitudini sbagliate equivalgono a due anni di invecchiamento precoce.

Dalla voce sarà possibile diagnostricare il Parkinson

(31/08/12) Il morbo di Parkinson potra' essere diagnosticato dalla voce del malato. Il matematico Max Little ha messo a punto un test non invasivo ed economico per rilevare la malattia, che funziona tramite algoritmi informatici che analizzano la voce registrata.

Dall'UE una piattaforma virtuale per la riabilitazione domiciliare

(16/07/12) Sconfiggere i postumi dell'ictus grazie alla realta' virtuale, con un programma di riabilitazione da seguire a casa propria. Sviluppare e testare sul campo una piattaforma tecnologica ad hoc e' l'obiettivo del progetto Rewire, Rehabilitative Wayout in Responsive Home Environments, finanziato dall'Unione europea per 2 milioni e 730 mila euro nell'ambito del 7° Programma Quadro, e coordinato dall'universita' degli Studi di Milano.